Spaesamento – Il secondo quaderno del VITC

Immagine che contiene edificio, parete, terra

Descrizione generata automaticamente

  «Avete mai provato nella vostra vita un senso di spaesamento? Magari vi siete sentiti inadeguati in un contesto o in una situazione. Alcuni eventi che vi hanno riguardato personalmente vi hanno fatto sentire spaesati? Oppure è un sentimento che provate di fronte a certi comportamenti sociali, tendenze, stili di vita e di pensiero, organizzazioni e politiche, calamità naturali o virtuali?»

È stato aderendo a questa provocazione di Alberto Carollo che alcuni degli Scrittori del VITC che hanno partecipato al recente laboratorio sullo Storytelling hanno prodotto nove composizioni dal registro vario, tra racconti e poesie, lasciando spesso il lettore a chiedersi quanto di realistico ci fosse nella storia narrata.

È sembrato naturale raccoglierli in una pubblicazione agile che al Time Café viene usata per le pubbliche letture nel corso del FestivalCafé 2020, a corroborare a livello narrativo le canzoni dei cantautori ispirate allo stesso labirinto di sensazioni. E viene da sorridere con orgoglio a vedere che al VITC l’idea di una redazione narrativa mano a mano prende corpo.

Spaesamento è il secondo dei Quaderni del Time Café ed è a disposizione dei soci in sede.