O3dipus: il primo Quaderno del VITC

O3dipus. Il crocevia del destino.
Romanzo a tredici mani – a cura di Alberto Carollo

Ci siamo arrivati.
O3dipus è un romanzo frutto di un progetto associativo: tredici scrittori, un pazientissimo curatore, Alberto Carollo, e un po’ di incoscienza. Questi gli ingredienti per il primo dei Quaderni del Time Café, un libro(ne) di 290 pagine che riscrive il mito di Edipo in salsa Vicentina. Un’avventura appagante da tanti punti di vista.

O3dipus ha significato cooperazione tra tredici autori, lupi solitari che hanno accettato, grazie alla facilitazione di Alberto, di mettersi al servizio di una storia emblematica che ha attraversato il Tempo e che ancora oggi offre tanti aspetti su cui riflettere.
Ma c’è di più: riscrivere la storia riportandola ai nostri giorni e nella nostra Vicenza ha invitato gli autori ad interrogarsi e scegliere come ritrarre i Vicentini nelle loro abitudini, idiosincrasie, vizi e virtù. Ha senso ragionare di Vicentinità? E che opinione ne hanno i Vicentini stessi?
Beh, a guardare nel grande specchio collettivo che i tredici – anzi, quattordici… – finali rappresentano, qualche idea viene. Ogni autore ha di fatto avuto la libertà di chiudere la vicenda come meglio credeva, senza compromessi, e ha inconsapevolmente contribuito ad una grande e allegra operazione di terapia collettiva.

Ma O3dipus è la storia anche di come il progetto del libro si sia completato, con la cooperazione di amici e professionisti che hanno voluto partecipare al gioco associativo del Time Café. Al VITC potremo raccontarcelo e sfogliarlo.

A presto!