FestivalCafé-3 – L’Invisibile di Bruno Montorio e Matteo Nicolin

*** Un clic sulle foto per vedere un video del concerto ***

WhatsApp Image 2019-02-08 at 21.50.24Venerdì 8 febbraio 2019: siamo al terzo appuntamento del FestivalCafé, al giro di boa. Si connette la monografia su Dylan alla ricerca dei cantautori su temi da esplorare in sintonia con gli scrittori e gli attori del Time Café. Bruno Montorio ci introduce alla Radicata Vicentinità, mentre con Matteo Nicolin affrontiamo le Città Invisibili.

È un progetto ambizioso, che crea le condizioni per cui tutti – artisti e pubblico – si interroghino: che so io di tutto questo? L’ho cantato? Ne ho scritto? Altri lo hanno fatto? E come? Per dire cosa? Lo condivido? E, prima ancora, lo so riconoscere?

WhatsApp Image 2019-02-08 at 22.56.33Sì, perché se non lo vedo significa che per me è rimasto invisibile.
Ed è a partire da questo che l’ormai usuale raccolta di parole ha raccontato quello che spettatori, musicisti, scrittori e attori hanno “visto” nella serata.
In tono con il progetto sull’invisibilità legato al FestivalCafé 2019, le parole scelte che hanno disegnato la mappa della serata sembrano più polverizzate dei precedenti appuntamenti. Tanti stimoli, evidentemente, che tuttavia trovano un sapore comune nel riconoscere semplicità, immediatezza, chiarezza, direi. E, grazie a musica, scrittura e lettura, a proposte che evidentemente hanno lasciato un sapore di ricchezza complessiva. C’è stata ricerca ed intenzione nelle proposte fatte, e questo è stato sentito ed apprezzato.

Schermata 2019-02-10 alle 10.39.11Tanta roba, come si dice. Una serata in cui quasi due ore di spettacolo hanno prodotto quello che potete leggere sopra. E, come è evidente, le persone sono sempre più accurate nel “vedere” che cosa si trova nel labirinto che percorriamo.

Alla prossima mappa!

 

*** Un clic sulle foto per vedere un video del concerto ***