2018-Lavori

LAVORI 2018 – Le relazioni: un festival alla ricerca di senso

È tempo di LAVORI!
Anche quest’anno al Time Café l’idea è di festeggiare il lavoro usando linguaggi partecipativi per elaborare e riflettere. Rappresenta così tanto tempo della nostra giornata, il lavoro, che osservarlo dall’esterno e cercare di capire come lo possiamo vivere al meglio sembra importante.
Se lo scorso anno abbiamo messo a fuoco ciò che ci dà soddisfazione quando lavoriamo, quest’anno ci concentreremo sulla RELAZIONE, che già lo scorso anno sembrava giocare un ruolo fondamentale in termini di soddisfazione.

Quindi che faremo?
A partire da testimonianze, storie, aneddoti l’idea è di costruire, pennellata su pennellata, un quadro che metta insieme prospettive diverse a partire dalle esperienze di relazione. Non idee o tesi precostituite, ma l’ambizione di fotografare i vissuti dei Vicentini per offrire a tutti gli elementi con i quali allargare le basi su cui fondare le proprie opinioni.

LAVORI 2018 – Le relazioni sarà articolato in 3 appuntamenti:

a. Giovedì 3 maggio h. 20:30 – “Le mie relazioni sul lavoro” A partire da una raccolta di foto, tweets, testimonianze ed interviste, 1 serata che permetterà di guardare al lavoro dalla prospettiva delle relazioni: i giovani, gli adulti, le aziende, l’ente pubblico, l’imprenditoria sociale, l’etica e i diritti, il senso, la motivazione, l’uso del tempo… In una parola, grazie alla logica facilitatoria e partecipativa, tante visioni e modalità per comprendere meglio l’importanza di costruire relazioni sul lavoro.

b. Lunedì 7 maggio h. 18:15-19:30 – “La comunicazione empatica sul lavoro” con Angela Attianese. Una presentazione di comunicazione empatica per conoscere strumenti che aiutino a collegarsi maggiormente con se stessi, riconoscendo i propri stati d’animo e i bisogni alla base delle proprie azioni. Obbiettivi? Costruire relazioni sul lavoro basate sull’empatia, intesa come riconoscimento dell’umanità dell’altro.

c. Venerdì 11 maggio h. 20:30 – “Lavori all’estero?” Grazie al contributo di alcuni giovani che hanno lavorato o lavorano all’estero, interviste, scambi e storie per capire come ha senso muoversi se si vuole tentare un periodo di lavoro fuori dall’Italia. Per i giovani, il fatto di fare un’esperienza di lavoro all’estero, durante o a valle dei percorsi di studio, può essere un’idea da esplorare. Confrontarsi con giovani che ci hanno provato, capire con loro come ci sono riusciti, difficoltà e potenzialità della scelta, differenze nei diversi contesti, può aiutare a farsi un’idea su cui costruire un proprio progetto di lavoro. Ancora una volta la relazione e lo scambio costruiscono le premesse su cui articolare le proprie scelte.